Un…rimedio per la vita (seconda parte)

Rimedio annuì alle parole dell’anziano e senza dare la men che minima intenzione di volersi accomiatare da lui, estrasse dalla tasca un foglietto bianco ben piegato, lo aprì, si schiarì la voce e iniziò a leggerne il contenuto:

«Alla cortese attenzione del signor Jacopo Becciu,

si informa il gentilissimo, che lei è stato sorteggiato tra diversi miliardi di persone per poter vivere una seconda vita in questo mondo, ma alle seguenti condizioni:
punto primo, non le è permesso rivelare ad alcunché persona o animale o essere vivente questa straordinaria possibilità;
punto secondo, dovrà consegnare interamente la propria vita, fin ora vissuta o che le resta ancora da vivere, in cambio della nuova;
punto terzo,non ha alcuna possibilità, data la non memoria della vita precedente, di recedere in alcun modo dal contratto;
punto quarto, il seguente contratto sarà attivo dalle ore otto del giorno seguente la firma del suddetto.

In fede

Signor Rimedio»

Jacopo rimase con gli occhi spalancati, la bocca aperta  e una mosca in procinto di entrarvici dentro. Poi riprese controllo dei suoi sensi e fece di no con la testa.
«Carissimo Rimedio, io mi sento onorato di questa incredibile possibilità che mi viene offerta, ma mi permetta di farle alcune domane che credo siano necessarie, nonché estremamente ovvie e decisamente urgenti: chi sarebbero i miei nuovi genitori? Dove dovrei cominciare la mia nuova vita? E, soprattutto, che senso ha ricominciare una vita senza essere a conoscenza di averne vissuta un’altra? Capirei sei lei mi desse la possibilità di tornare a quando avevo vent’anni e io potessi, in caso non l’avessi già fatto, fare esperienze nuove e arricchenti. Ma in questo modo, senza avere coscienza di ciò che sono stato, rischierei di rifare gli stessi errori o le stesse scelte! Non ne conviene? Abbia la pazienza di seguire il mio discorso, che credo sia illuminante.

Ogni persona ha una vita da vivere, e solo una. Non conosco nessuno che possa vantarsi di aver vissuto più vite di quelle che gli spettano. Nessuno. Mi hanno altresì insegnato che ogni attimo della vita va vissuto appieno, senza remore e senza ripensamenti, accettando ogni cosa come buona, sia essa positiva che negativa. Immagini solo per un attimo se l’uomo sapesse di avere la possibilità di vivere un’altra vita, se venisse a conoscenza che esiste una sorta di lotteria e che in questo fantomatico gioco ci sia la possibilità di essere selezionati. Come pensa che vivrebbero le persone? Come crede che gestirebbero la propria vita? Io stesso, sono sincero, se fossi venuto a conoscenza di questa possibilità, forse avrei osato di meno o, certamente, rischiato di rado.»

Rimedio piegò nuovamente il foglietto, lo ripose nel taschino e intreccio le dita delle mani sul tavolo.
«Vede, caro Jacopo, lei è troppo legato ad una vita passata ed è convinto che non si possa fare altro oltre a ciò che lei ha già fatto o vissuto. I suoi anni sono stati tanti, non ne dubito, ma tali restano. Non saranno diversi e non avrà la possibilità di viverne altri, in aggiunta a quelli già stabiliti. Nonostante la sua longeva esistenza, le sue esperienze sono circoscritte a quei mesi o a quei giorni. Pensi a quanti anni freschi avrebbe la possibilità di vivere: anni di nuove scoperte e nuovi orizzonti, anni di nuove occasioni e nuove emozioni che nemmeno ha la possibilità di immaginare. Non resti legato a ciò che è, perché io le sto dando la possibilità di essere una persona diversa dal presente e da ciò che è stata. Non sia così celere nel rifiutare questa possibilità poiché non a tutti viene data, e non ne esiste una seconda!»

(continua) 

Annunci
Contrassegnato da tag , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: