Le «sane» abitudini

L’abitudinarietà del vivere impregna la vita stessa. E non è un gioco di parole ma la realtà.
Ogni istante della vita è determinato da abitudini ben precise (buone o cattive che siano) che, così radicate, diventano parte dell’esistenza stessa. Tutti i giorni compiamo gli stessi gesti, ci comportiamo nello stesso modo, mangiamo le stesse cose e ne evitiamo altrettante. Ogni giorno ha la sua struttura, forse diversa da quello precedente, ma identica ad un altro della settimana. Incontriamo gli stessi amici e andiamo negli stessi posti, ci appassioniamo agli stessi hobby e seguiamo gli stessi sogni. Una sana quotidianità, la definiamo! Ma è come se fosse l’abitudine stessa a programmare la nostra giornata e non viceversa. Tutto questo ha un retrogusto di materno e, dunque, di qualcosa di sicuro.
Ma la cosa buffa non è tanto questo pensiero, che è ovvio e già largamente dibattuto, bensì come questa abitudinarietà sia riuscita a farsi spazio anche nel web e tra una piastrella e l’altra delle piazze virtuali. Siamo riusciti, con il nostro modo di fare, ad avvolgere anche i social network; li abbiamo invasi come sciami di cavallette, modificati a nostra immagine e somiglianza e trasformati in prolungamenti della nostra quotidianità reale. Facebook e, in misura minore, Twitter, sono diventati parte delle nostre abitudini e vittime essi stessi dell’abitudinarietà che ci contraddistingue.

Abbiamo ricoperto questi luoghi virtuali della nostra vita e, forse, della nostra non vita. Siamo noiosi e ripetitivi anche lì; costretti a leggere ogni giorno le stesse cose, a sorbirci le stesse lamentele e gli stessi stati d’animo. Vogliamo condividere i nostri pensieri per forza: le nostre paure, il nostro dolore e la nostra felicità. Questo è quello che ci piace, che adoriamo fare e dal quale traiamo piacere. Sicuri che anche lì le nostre buone abitudini resteranno radicate e certi che gli altri ne saranno eterni testimoni.

Contrassegnato da tag , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: