Archivi tag: clericalismo civica politica

comunità civica

Mi piace condividere con voi alcuni frammenti di un libro interessantissimo che sto leggendo in questo periodo. Sono brevi proposizioni ed enunciati che condivido, che ho sempre condiviso e che mi piacerebbe condivideste anche voi, perché credo che alla base di una sana e corretta vita sociale ci sia proprio tutto questo.

Il fattore di gran lunga più importante per spiegare il buon governo e il successo economico di una data regione è il grado in cui la vita politica e sociale della regione stessa si avvicna all’ideale della comunità civica, cioè alla comunità i cui membri partecipano attivamente alla vita pubblica, si considerano uguali tra loro e manifestano mutuo rispetto e fiducia, anche quando le  loro idee e  i loro interessi differiscono. (Robert Putman, sociologo)

Lo sviluppo economico e istituzionale delle regioni italiane è maggiore dove è più forte il senso civico, misurato in base a indicatori come numero di associazioni presenti, tasso di partecipazione ai referendum e grado di diffusione di quotidiani locali. Ebbene, il senso civico in italia risulta correlato in modo estremamente negativo con tutte le misure di religiosità e clericalismo considerate da Putman. Le regioni italiane in cui il senso civio è minore, come la Calabria e la Campania, sono quelle in cui è più alta la frequenza alla Messa, più frequente il matrimonio religioso (contrapposto a quello civile), meno frequente il divorzio e in cui risulta più forte l’identità religiosa espressa nelle risposte ai questionari. […] È come se per questi cittadini italiani contasse di più la Città di Dio che la Città degli Uomini.

(da Nati per credere di Girotto, Pievani, Vallortigara)

Annunci
Contrassegnato da tag